programmi finali

Per visionarli clicca qui

Programmi finali 2018-2019

IMG.0080

Grande impresa degli studenti del Masotto che strappano un quinto posto alle fasi nazionali di Badminton di Cagliari.
Michele Segato, Matteo Gusella, Gallo Enrico ed Alberto Olivan sono risultati praticamente imbattibile per tuta la manifestazione.
La squadra è stata infatti l'unica a strappare almeno un punto ai vincitori della Lombardia, purtroppo incontrati nelle fasi iniziali, per una malstrtturata composizione defletteste di serie.
Grande soddisfazione per la nostra scuola e tantissimi complimenti a tutti.

Giulio

medaglie 2019

Venerdì 31 Maggio nello spazio comunale adiacente la scuola si è svolta la corsa campestre di istituto.Grazie alla splendida giornata di sole,al valido e impegnativo percorso preparato dai Docenti di scienze motorie e all'alto numero dei partecipanti la Manifestazione ha avuto pieno successo.

Al termine delle gare il Collaboratore del Dirigente scolastico prof.ssa Cinzia Maria Toninello ha premiato i ragazzi più meritevoli.

A seguire la classifica delle prime posizioni:

                                            CATEGORIA  ALLIEVE
1° GOBBATO ASIA- 2°ZINI TECLA - 3° FERRIAN ELENA

                                                 CATEGORIA ALLIEVI
1°ZARANTONELLO EMANUELE -2°DE MARCHI -3°MICHELIN TOMMASO

                                                CATEGORIA JUNIOR FEMMINE
1° GIATTINI FLAVIA  - 2°GALLO ANNA - 3°CANEVAROLLO BEATRICE

                                                 CATEGORIA JUNIOR MASCHI
1°  LAZZARINI ANDREA - 2° BASSO LORENZO - 3° MAZZETTO GIOVANNI

Vajont2019
 
Venerdì 26 aprile le classi 3ª AS, BS e CL sono state accompagnate al Vajont (in provincia di Pordenone) per visitare la diga e il parco circostante. Successivamente sono state accompagnate alla mostra “La catastrofe del Vajont - uno spazio della memoria” nel comune di Erto in cui si sono potuti osservare grafici dettagliati e foto relative ai momenti precedenti e successivi la tragedia.
È stata quindi raccontata la storia della diga, costruita in un luogo non adeguato a causa dell’instabilità del Monte Toc, ma realizzata a regola d’arte, tanto che è tuttora in piedi, ma in quel tragico 9 ottobre 1963 l’acqua aveva superato il livello di sicurezza per  i paesi che sorgevano intorno alla diga e a causa di un forte temporale si era deciso di svuotare velocemente l’invaso in quanto il monte Toc vi stava scivolando dentro; questo rese però il processo solo più veloce e la frana provocò un onda talmente alta da superare la diga e radere al suolo il paese di Longarone causando 2000 vittime.
Vedere i luoghi di questa tragedia è stato per i ragazzi un’esperienza molto forte dal punto di vista emotivo ma anche una grande e attualissima lezione di responsabilità civica che li ha resi consapevoli di quanto, ieri come oggi, tanti disastri italiani siano spesso tragedie annunciate nelle quali, come disse Tina Merlin in quei terribili giorni, “tutti sapevano, ma nessuno si mosse”.
 

Chiara Bosna (3ª BS) e Anna Cecchetto (3ªAS)  

 

WhatsApp Image 2019 06 12 at 10.15.29

Dopo Mauro Corona ad Orgiano e Guido Marangoni a Noventa, gli studenti Ciceroni del Masotto hanno incontrato Elsa Fornero a Ponte di Barbarano durante la serata dell’11 Maggio a Villa Sangiantofetti Rigon, scenario di uno degli incontri di Villeggendo, l’interessante rassegna culturale che unisce scrittori di ogni genere e modi di pensiero alla bellezza delle diverse ville presenti nel nostro territorio. 
Protagonista della serata è stata l’ex ministro del lavoro Elsa Fornero che si è  seduta sulla scalinata della villa a chiacchierare con un gruppo di ragazzi di 3C e 3BL del liceo che le hanno posto alcune domande prima dell’inizio della serata vera e propria con il pubblico numeroso intervenuto. “Contiamo su di voi!” è stato il suo saluto conclusivo dell’intervista che ha avuto il sapore di una piacevole chiacchierata con una persona di grande apertura e lungimiranza.

Le questioni aperte hanno riguardato il futuro dell’Italia e dei giovani stessi e di come un cambiamento nel presente possa influenzare il futuro di una generazione.
La professoressa ha sottolineato più volte, sia nel suo libro “Chi ha paura delle riforme”, sia nell’intervista, l’importanza dell’istruzione, del pensiero critico e della disponibilità di occasioni per i nuovi arrivati nel campo lavorativo in un’Italia per cui lei continua a nutrire grandi speranze.
Dopo questo breve colloquio, la professoressa ha presentato il suo libro spiegando le sue ragioni serenamente e il pubblico ha apprezzato partecipando attivamente al dibattito finale.
La rassegna,  con cui quest’anno il Masotto ha avuto l’onore di collaborare, sta attirando un gran numero di partecipanti che aumenta ogni anno, dimostrando l’importanza di progetti culturali che valorizzano il nostro territorio e ne fanno buon uso a beneficio di tutti.

I Ciceroni del Masotto saranno presenti anche a Villa Poiana per illustrarla ai visitatori prima dell’incontro con Paolo CREPET mercoledì 12 giugno.

Bianca Antoniazzi 3BL

Le classi 1AS, 1SA, 1MA, 1MB, 1TA e 1TB hanno appena vissuto una coinvolgente esperienza a Jesolo al “Villaggio Marzotto”.

G uidati dal prof. Piergiovanni Giattini e da un gruppo affiatato di docenti, gli studenti hanno avuto modo di dedicarsi per tre giorni al beach volley, con lezioni tenute da tecnici federali, giocatori di livello internazionale e da “coach” madrelingua inglese. A queste discipline sono state alternate anche stimolanti attività come arbitraggio, tiro con l’arco, frisbee e sitting volley - sport paralimpico utile per avvicinare al valore dell'inclusione.

… e poi tanta animazione e divertimento come i tuffi in piscina, le lezioni di zumba e il talent show serale , dove la nostra alunna Manuela Marchetto si è aggiudicata il primo premio con uno strepitosa performance di hip hop

 

Aquileia

Il 30 aprile 2019 le classi seconde del liceo linguistico, scienze umane e scienze applicate hanno trascorso la giornata ad Aquileia e a Grado, in provincia di Udine. Partiti dall'istituto alle 7.30 con due autobus per arrivare a destinazione alle 10.30, le classi sono state suddivise in due gruppi, ognuno con la propria guida, per visitare la Basilica di Santa Maria Assunta e il museo archeologico di Aquileia. Ci ha colpito nell'immediato lo splendore della pavimentazione a mosaico e la bravura degli artigiani che con maestria sono riusciti a realizzare un'opera di tale grandezza. Finita la pausa pranzo, alle ore 13.30 ci siamo diretti al porto di Grado e abbiamo attraversato la laguna grazie ad un battello, per giungere sull'isola di Barbana e visitare il santuario lì presente. Il viaggio sul battello è stata un'esperienza suggestiva; il fatto poi di aver avuto una veduta sia sul mare sia sulle Alpi Carniche ci ha lasciati senza fiato.Dopo una breve passeggiata sul lungomare di Grado siamo rientrati verso le 19.20 a Noventa Vicentina stanchi ma molto soddisfatti dell'uscita.

Angelica Bellucco e Lara Meneghini 2AS